Comune di Gioiosa Marea


Ubicazione sede centrale

Via Giuseppe Natoli Gatto 115, 98063 Gioiosa Marea

https://www.comunegioiosamarea.it/

Descrizione e cenni storici

Gioiosa Marea è un comune italiano di 6 685 abitanti della città metropolitana di Messina in Sicilia.

Il nome è legato a un altro paese, Gioiosa Guardia, che sorgeva sul Monte Meliuso e che fu abbandonato in seguito al terremoto del 1783 e alla carestia dell'anno successivo; i suoi abitanti, evacuati, fondarono un nuovo centro sulla costa, ribattezzandolo appunto Gioiosa Marea, per distinguerlo dal vecchio. È divenuta negli anni una tra le mete turistiche più rilevanti della città metropolitana di Messina e della Sicilia.

Le origini del primo abitato sono fatte risalire alla liberazione dell'Isola dai Saraceni effettuata dal conte Ruggero I d'Altavilla nel 1062. Sotto il regno di Federico III di Aragona, essendo l'Isola "travagliata da stragi, guerre intestine e pestilenze" si crearono le cosiddette capitanie a guerra nelle città demaniali e nella vicina Patti fu nominato capitano Bonifacio d'Aragona e successivamente Vinciguerra d'Aragona che a Gioiosa Guardia costruì un castello (attualmente in stato di secolare abbandono). Fu quest'ultimo che sul Meliuso vide la necessità di "fabbricar una torre e ne attuò l'idea" in un luogo "tutto di pietra calcare massiccia" ove sorse l'Oppidum Guardiae Jujusae. L'importanza di Jujusa Guardia era magnificata dalla sua posizione: "a ciel sereno dominava un orizzonte immenso che spaziava dalle Eolie (specie Vulcano e Lipari) all'Aspromonte di Calabria, al Capo di Messina, dall'Isola di Ustica a Capo Gallo a Palermo, al Monte Pellegrino e dalle Madonie all'Etna". Nel XV secolo sorse la cosiddetta Chiesa del Giardino, probabilmente costruita sui resti di un tempio dedicato alla dea madre, simile a quello dedicato al culto di Artemide sorto, invece, in cima alla poco distante rocca di Capo Calavà.

A cavallo tra XIX e XX secolo, attraverso l'operato di tre importanti personalità cittadine (il sindaco Giuseppe Natoli Gatto, l'arciprete don Emanuele Barbera e il sindaco Giuseppe Prestipino Giarritta), si pongono le basi dell'attuale tessuto urbanistico, sociale e morale della comunità gioiosana. Così, se al Natoli è da attribuire l'istituzione del primo asilo infantile, la sistemazione della Piazzetta delle Erbe (ora Piazza Mercato), la sovrintendenza alla costruzione della linea ferrata (tra il 1890 e il 1892), a don Barbera si deve il completamento della Chiesa Matrice e il suo abbellimento (per esempio con lampadari provenienti dalle vetrerie di Murano), al Prestipino Giarritta va dato merito dell'ampliamento del cimitero e, intorno al 1912, la costruzione di una terrazza che domina sul mare, il Canapè, tanto invidiata dalle cittadine del comprensorio.

Con l'avvento dell'età fascista lo spiritò cittadino ebbe nuova linfa: s'inaugurò il monumento ai caduti nella prima guerra mondiale (1925), la rete stradale si arricchì di strade larghe e regolari e, intanto, mentre fiorì un prezioso artigianato locale, ci si operò per la giunta dell'energia elettrica. Nonostante ciò la condizione economica della stragrande parte della popolazione sfiorava l'indegenza e, già da decenni, costringeva molti a emigrare, soprattutto negli Stati Uniti e in Sud America tanto che compaiono nei libri parrocchiali atti rimessi da parroci d'oltreoceano.

La guerra, a parte i bombardamenti del 1943 che interessarono tutta la cittadina e danneggiarono buona parte dei palazzi più eleganti, non causò gravi danni. Il paese rischiò di essere distrutto quando un milite tedesco sparò dalla sua postazione, in cima al campanile della matrice, contro un blindato dell'armata americana del generale Patton che avanzava da Torre Ciaule; poco dopo apparvero al largo delle coste alcune navi americane che presero a bombardare il paese, per poi smettere e risparmiarlo.

Del primo dopoguerra è anche la costruzione del cimitero della frazione di San Giorgio, sorto dopo uno sciopero generale cui seguirono scontri con le forze dell'ordine e strascichi giudiziari.

-https://it.wikipedia.org/wiki/Gioiosa_Marea

Servizi collegati

Il Comune di Gioiosa Marea è organizzato in Settori, servizi ed uffici. Il centralino telefonico prevede un risponditore automatico che se si conosce l’interno dell’ ufficio devia la chiamata all’ufficio richiesto, altrimenti è possibile seguire l’albero di derivazione.  Telefono 0941363301 – pec: protocollo@pec.comunegioiosamarea.it

Segretario Generale

Dott.ssa Carmela CALIO’ via Giuseppe Natoli Gatto, 115 tel. ufficio : 0941363301 int. 603 email: segretario@comunegioiosamarea.it Pec: segretario@pec.comunegioiosamarea.it  

Settore Amministrativo ed Affari Generali.

Responsabile di P.O. : Dott. Giuseppe Cambria via Giuseppe Natoli Gatto, 115 tel. ufficio : 0941363301 Int. 201 email: affarigenerali@comunegioiosamarea.it   Servizi Demografici via Mazzini tel. ufficio : Anagrafe 0941363330 – Stato Civile 0941363331 – Elettorale 0941363326 email: anagrafe@comunegioiosamarea.itstatocivile@comunegioiosamarea.itufficioelettorale@comunegioiosamarea.it –  

Settore Economico Finanziario e Tributario.

Responsabile di P.O.  : Dr. Salvatore BONGIOVANNI via Giuseppe Natoli Gatto, 115 tel. ufficio : 0941363301 int. 402 email: salvatore.bongiovanni@comunegioiosamarea.it email: ragioneria@comunegioiosamarea.it Servizi Tributi via Giuseppe Natoli Gatto, 115 tel. ufficio : IMU – 0941363301 int. 410 / 411 TARI – Bollettazione acquedotto 0941363301 int. 408 / 409 email: tributi@comunegioiosamarea.it Pec: tributi@pec.comunegioiosamarea.it

Settore Tecnico LL.PP.

Responsabile di P.O. : Ing. Vincenzo Ferraloro via Giuseppe Natoli Gatto, 115 tel. ufficio : 0941363301 int. 301 / 302 email: vincenzo.ferraloro@comunegioiosamarea.it email: ufficiotecnico@comunegioiosamarea.it

Settore Tecnico Manutenzioni Ambiente Urbanistica

Responsabile di P.O. : Geom. Pietro INCOGNITO via Giuseppe Natoli Gatto, 115 tel. ufficio : 0941363301 int. 305 / 306 email: pietro.incognito@comunegioiosamarea.it

Settore Polizia Municipale e Prot. Civile.

Responsabile di P.O. : Isp. Michele RICCIARDI Piazza Cavour tel. ufficio : 0941363334 email: poliziamunicipale@comunegioiosamarea.it Pec: poliziamunicipale@pec.comunegioiosamarea.it

SUAP

Il Comune di Gioiosa Marea, così come previsto dalla normativa, ha attivato la piattaforma telematica per la presentazione di tutte le istanze relative alle pratiche commerciali, che è l’unico metodo di inoltro delle stesse.

Responsabile : Geom. Pietro INCOGNITO

Pratiche Commercio : Sig.ra Cinzia MOLICA COLELLA tel. ufficio :0941363301 int. 412 email: commercio@comunegioiosamarea.it

Sede principale

Comune di Gioiosa Marea

Via Giuseppe Natoli Gatto 115, 98063 Gioiosa Marea

https://www.comunegioiosamarea.it/

Indirizzo: Via Giuseppe Natoli Gatto 115, 98063 Gioiosa Marea

Orari:

Luoghi collegati

Antiquarium

Via Brin, 9, 98063 Gioiosa Marea ME

Indirizzo: Via Brin, 9, 98063 Gioiosa Marea ME

Orari: Per visitare il luogo bisogna prima prenotare la visita guidata presso l’Ufficio Turistico del comune di Gioiosa Marea. L’ufficio turistico è aperto da Lunedì al Sabato dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 17:00 alle ore 21:00 – Tel. 0941363351 – 0941363323.  

Gioiosa Guardia

Gioiosa Guardia , 98063 Gioiosa Marea ME

Indirizzo: Gioiosa Guardia , 98063 Gioiosa Marea ME

Orari:

Grotte del Tono

Via Stazione, 22, 98063 Gioiosa Marea ME

Indirizzo: Via Stazione, 22, 98063 Gioiosa Marea ME

Orari:  

Lunedì Chiuso
Martedì 9-12
Mercoledì Chiuso
Giovedì 9-12
Venerdì Chiuso
Sabato Chiuso
Domenica 15-19

Contatti

Pagina aggiornata il 11/01/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri